Use Basket | In campo una sola squadra: la Scotti
  • NEWSSerie A1 Femminile

In campo una sola squadra: la Scotti

Serie A1 Femminile | 22 novembre 2020
La squadra di coach Cioni mantiene l'imbattibilità interna superando Battipaglia dopo una gara senza storia. Tre in doppia cifra. E domenica al Pala Sammontana altra importante sfida salvezza con Vigarano

Al Pala Sammontana non si passa. La Scotti lo ribadisce per la quarta volta e lo fa con una prestazione che non ammette repliche e che ha come inevitabile risultato un perentorio 84-56 con cui batte Battipaglia. Un risultato che ci sta tutto a chiusura di una gara che di fatto non esiste mai e sulla quale l’Use Rosa si avventa con tutta la sua lucida voglia di riscatto dopo il ko prima della sosta di Bologna. Battipaglia, priva della sua americana Melgoza e di Bocchetti, non impensierisce mai durante tutti i 40 minuti le biancorosse e deve così rimandare l’appuntamento con i suoi primi due punti di questo campionato.
Che la Scotti abbia intenzioni serie lo si capisce sin dall’avvio. Smalls e Ruffini portano subito il punteggio sul 7-0 mentre l’americana Mc Cray commette subito due falli. La forbice inizia subito ad allargarsi con Ravelli e ancora Smalls e, sul 14-4, coach Paciucci prova a rifugiarsi in timeout. Ma la musica non cambia visto che c’è subito un altro parziale di 5-0 e, dopo il terzo fallo di Mc Cray, arrivare al 22-4 è un amen fino al 25-8 del primo intervallo. La tripla di Lucchesini e Chagas fanno capire che la Scotti non ha alcuna intenzione di allentare la presa ed il divario inizia ad assumere proporzioni imbarazzanti (40-23) anche se, all’intervallo a cui si va sul 44-27, si arriva con una frazione chiusa in parità (19-19). Al ritorno in campo ecco lo Smalls show. L’americana segna da tutte la parti e sono suoi i primi 9 punti della frazione. Da quel momento in poi, in attacco, la Scotti sarà assoluta padrona della scena segnando senza problemi in ogni modo. Per dovere di cronaca si segnala il passaggio al 30’ sul 65-42 e gli ultimi tre minuti nei quali, non a caso, coach Cioni decide di mettere in campo le sue cinque giovani nate e cresciute in casa Use Rosa. Ruffini, Malquori, Francalanci, Lucchesini e Manetti, con Francalanci che si toglie pure la soddisfazione di segnare un libero.
Finisce 84-56 e domenica, sempre alle 18 al Pala Sammontana, un’altra sfida salvezza fondamentale, quella con Vigarano. I piedi dell’Use Rosa, infatti, sono sempre ben saldi per terra ed in testa c’è sempre e solo una parola: salvezza.

84-56

USE SCOTTI ROSA
Smalls 22, Ruffini 3, Premasunac 17, Baldelli 2, Mathias 19, Lucchesini 3, Chagas 4, Francalanci 1, Malquori, Ravelli 5, Manetti 6, Narviciute 2. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)

O.ME.P.S. BATTIPAGLIA
Moroni 8, Mc Cray 15, Mazza, Hersler 19, Mattera 4, Potolicchio, Opacic, Dione, De Feo 4, De Rosa 6. All. Paciucci

Arbitri: Lupelli di Aprilia, Culmone di Bologna e Castellaneta di Bolzano

Parziali: 25-8, 44-27 (19-19), 65-42 (21-15), 84-56 (19-14)

Le statistiche della partita:
https://www.fibalivestats.com/u/LEGBF/1743692/bs.html