• NEWSSerie A1 Femminile

La Scotti lotta ma ancora non basta

Serie A1 Femminile | 06 gennaio 2019
La Gesam Lucca passa al Pala Sammontana, per le biancorosse ancora una serataccia al tiro pesante. La gara svolta a pochi minuti dall'intervallo quando emerge la differenza di esperienza fra le due squadre. E domenica trasferta a Napoli

62-76

USE SCOTTI ROSA
Madonna 4, Pochobradska 15, Brunelli 6, Huland 8, Mathias 14, Rosellini, Calamai 10, Chiabotto ne, Francalanci ne, Manetti ne, Narviciute 5, Lucchesini. All. CIoni (ass. Ferradini/Giusti)

GESAM GAS & LUCE LUCCA

Vaughn 19, Graves 13, Ravelli 9, Teffers 12, Gatti 13, Orazzo 9, Reggiani, Ngo Ndjock 1, Cibeca ne, Salvestrini n e. All. Serventi (ass. Staccini)

Arbitri: Salustri di Roma, Bettini di Faenza, Bernardo di Caserta

Parziali: 14-17, 19-26, 12-16, 17-17

Finisce come in fondo era logico attendersi visti i valori in campo, ma stavolta si vede una Scotti diversa. Non inganni il 62-76 di parziale perchè, fino in fondo, la squadra non molla mai e dimostra di aver iniziato il nuovo anno con uno spirito ed un atteggiamento diversi. Ovvio che di passi in avanti ne servono ancora tanti, sia a livello di squadra che - soprattutto - di singoli, ma la sensazione è che si sia imboccata la strada giusta, fermi restando i limiti oggettivi che anche stasera sono emersi in modo evidente.
Dopo un difficile avvio (0-7), la gara è equilibrata con Pochobradska che sveglia le compagne che si riavvicinano con le due americane sul 10-14. Al 10', dopo il 14-15 a firma Calamai, siamo 14-17 e la seconda frazione viaggia sugli stessi binari. Mathias lotta contro le forti americane della Gesam (suo il 15-18) e la gara vive un passaggio fondamentale a 4 minuti dalla sirena. Calamai pareggia a quota 31 ed a quel punto la Scotti sbaglia ben tre possessi incassando poi un parziale di 2-12 che manda le squadre al riposo sul 33-43. Un momento nel quale emerge in modo evidente la differenza di valori ed anche di esperienza fra le due squadre. Dagli spogliatoi, comunque, torna un'Use Rosa più tonica che inizia subito con un 4-0 a firma Mathias. La Gesam sbaglia un po' troppo in attacco ma, quando la palla va dalla Vaughn, sono sempre punti sicuri mentre la Scotti, pur giocando bene, continua a litigare col tiro pesante tanto che chiuderà con un 2/19. Graves e Gatti riportano la forbice sul più 14 (41-55) ma le biancorosse di mollare non ne vogliono sentir parlare ed al 30' il tabellone dice 45-59. Nella frazione finale la Scotti non va mai oltre gli 8 punti di distacco e solo nel finale allenta un po' la presa chiudendo con un meno 14 che premia ovviamente la più forte, ma che rappresenta un divario ingiusto per quanto visto in campo. Anche se la strada per la salvezza è difficilissima e lunga, serve comunque fiducia.
E domenica difficilissima trasferta a Napoli.