Use Basket | Per la Scotti il sogno dura trenta minuti
  • NEWSSerie A1 Femminile

Per la Scotti il sogno dura trenta minuti

Serie A1 Femminile | 03 gennaio 2021
Ragusa interrompe l'imbattibilità del Pala Sammontana nel primo match dell'anno. La squadra di coach Cioni punta nel finale da una 'chirurgica' Romeo.

Quando giochi con una squadra più forte non puoi sbagliare niente, quando giochi contro Nicole Romeo non le puoi lasciare troppa libertà. La prima sconfitta stagionale interna della Scotti contro la Passalacqua Ragusa è figlia sì della differenza di valori ma anche di questi due fattori che stavolta mancano e che portano al risultato finale di 57-69. A dire il vero l’Use Rosa, pur senza brillare, in partita ci resta almeno per tutto il terzo periodo avendo anche l’ultimo possesso per sorpassare le rivali ma, proprio quando il clichet della sfida di Davide a Golia ti impone di non sbagliare niente, arrivano alcune distrazioni che la squadra finisce per pagare a caro prezzo. La lezione più importante che arriva dalla gara, però, è quella di non fare più di tanti drammi perché perdere contro Ragusa ci sta, perché la formazione siciliana per espugnare il Pala Sammontana deve giocare un’ottima partita e perché la strada per la salvezza, come si sapeva anche prima della palla a due, è ancora lunga e richiede quindi lavoro e nervi saldi.
Chagas e Harrison accendono le luci della partita e la Scotti scappa con Mathias e Premasunac sull’8-2. Mathias commette subito due falli e Ragusa scuote la partita con un parzialone di 0-15. Smalls dalla lunga e Narviciute ridanno ossigeno alla squadra ed al primo riposo siamo 13-17. Mathias e Smalls firmano subito un parziale di 6-0 e coach Recupido chiama timeout. Mentre Kuier imperversa in ogni angolo del campo (davvero un bel vedere) la Passalacqua rimette la testa avanti in una gara comunque equilibrata tanto che a metà siamo 23-28. La terza frazione è la migliore per la Scotti che prima scivola sul meno dieci (28-38) salvo poi rialzarsi con Ravelli che trova finalmente punti dopo un colpo ricevuto al quadricipite che la condiziona, Smalls e Mathias. Sul 43-44 Smalls gestisce l’ultimo possesso senza però trovare il canestro e così si va all’ultimo riposo sullo stesso punteggio. Kuier battezza la frazione finale con Premasunac che non molla: 48-51. Qui entra in scena Romeo con due triple chirurgiche che mandano la Passalacqua sul 48-57. Coach Cioni prova co un timeout ma ormai la gara ha preso la direzione della Sicilia. Kuier segna anche dalla lunga e poi la solita Romeo chiude il conto sempre dalla distanza. Siamo 51-65 ed a quel punto c’è solo da aspettare la sirena che decreta il successo di Ragusa per 57-69.

57-69

USE SCOTTI ROSA
Ruffini 2, Premasunac 10, Chagas 8, Baldelli 5, Mathias 11, Smalls 16, Lucchesini, Francalanci ne, Malquori ne, Raveklli 3, Manetti, Narviciute 2. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)

VIRTUS PASSALACQUA RAGUSA
Romeo 17, Marshall 9, Harrison 16, Nicolodi 2, Santucci, Consolini, Tagliamento, Bucchieri ne, Trucco 3, Kuier 15. All. Recupido (ass. Gianolla)

Arbitri: Tirozzi di Bologna, Marzulli di Pavia, Mignogna di Milano

Parziali: 13-17, 23-28 (10-11), 43-44 (20-16), 57-69 (14-25)

Le statistiche della partita:
https://www.fibalivestats.com/u/LEGBF/1743734/bs.html