• NEWSSerie A1 Femminile

Scotti, disco rosso anche a Broni

Serie A1 Femminile | 04 novembre 2018
La squadra di coach Cioni insegue sempre le pavesi senza mollare mai, solo nel parziale finale arrivano il calo e la sconfitta. L'Use Rosa ancora a quota zero in classifica dopo cinque gare. Sabato al Pala Sammontana con Battipaglia match da vincere a tutti i costi

89-65

ELCOS BRONI
Spreafico 6, Moroni 9, Wojta 25, Milic 19, Premasunac 5, Miccoli ne, Togliani 8, Pavia ne, Bonasia 12, Strozzi ne, Castello 5, Gatti. All. Fontana (ass. Zara)

USE SCOTTI ROSA
Rosellini 7, Madonna 17, Narviciute 10, Huland El 17, Mathias 10, Calamai 2, Chiabotto, Pochobradska 2, Lucchesini, Manetti, Brunelli. All. Cioni (ass. Ferradini)

Parziali: 22-19, 46-40 (24-21), 65-54 (19-14), 89-65 (24-11)

Arbitri: Del Greco, Bramante e Meneghini di Verona

Rispetto alle precedenti partite di passi in avanti se ne vedono molti, ma ancora non basta. Sul campo di Broni la Scotti incassa la quinta sconfitta consecutiva (89-65 il finale) e resta così da sola all'ultimo posto della classifica a quota zero. Peccato, perchè stavolta la squadra di Alessio Cioni mostra in trasferta un buon atteggiamento e non molla mai se non nei minuti finali, ma ancora non basta per riuscire a muovere la classifica. Servirà ancora pazienza e, soprattutto, serviranno nervi saldi da parte di tutti e lavorare per trovare finalmente il passo della categoria e con questo, si spera, qualche vittoria che serve come l'aria.
Dopo alcuni errori da ambo le parti, ad aprire le danze è Wojta ma la Scotti reagisce con una bomba a testa di Rosellini e Huland che, poco dopo, sigla il 4-8. La squadra di casa ribalta con un parziale di 12-0 che obbliga coach Cioni al timeout. Narviciute trova finalmente il canestro del 16-10 e poco dopo Pochobradska i suoi primi punti, quelli del 18-12 che diventa 18-17 grazie ai liberi della Calamai. Broni riallunga nel finale ed al primo riposo si va sul 22-19. Parziale Scotti a firma Huland e primo vantaggio seppur minimo (22-23), con le due squadre che viaggiano testa a testa. Narviciute e Madonna tengono in partita le biancorosse (36-34 a metà del parziale) ed è della Rosellini la bomba del 38-37. Al riposo lungo il tabellone dice 46-40 con una tripla della solita Wojta (15 punti all'intervallo per lei) proprio nel finale. La tripla di Madonna riapre le ostilità e Broni reagisce con Moroni e Milic (49-43) e poco dopo allunga sul più 7, 51-44. Due liberi di Mathias sono la risposta di una Scotti che però, dopo metà tempino, vede allungare le rivali fino al più 9 a firma Bonasia: 55-46. Timeout Scotti, ma la mossa non sortisce l'effetto sperato visto che la squadra di casa schizza, grazie ancora alla Bonasia, sul 61-47. La Scotti non riesce a trovare più la via del canestro fino a quando Huland non mette i liberi del 61-49 e, subito dopo, la Narviciute quelli del 61-51. Al 30' a condurre è la squadra di casa per 65-54 con tre punti finali di Madonna. Un libero della Wojta apre il parziale decisivo e subito replica Huland. La Milic firma il più 14 (70-56) e subito dopo Premasunac il più 16 (74-58) che fa vacillare la Scotti. Mathias non si arrende e firma il 74-60 ed al 5' il punteggio è 79-63. Broni, a quel punto, controlla, allunga nel punteggio e porta a casa la vittoria per 89-65, un parziale troppo pesante per le biancorosse.
E sabato alle 20.30 al Pala Sammontana arriva Battipaglia, inutile dire che servirà una vittoria.

Nella foto: Madonna