• NEWSSerie A1 Femminile

Una Scotti carica aspetta Lucca

Serie A1 Femminile | 04 gennaio 2019
Domenica alle 18 al Pala Sammontana l'unico derby toscano del girone. Coach Cioni: "In questo girone di ritorno dobbiamo cambiare passo". Gesam, un avversario temibile che nel 2017 ha vinto lo scudetto

Riparte con l'unico derby toscano del campionato il nuovo anno dell'Use Scotti Rosa. Domenica alle 18, arriva infatti al Pala Sammontana la Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca, società che negli ultimi anni ha sempre tenuto da sola alto l'onore del basket femminile toscano portando a casa anche uno scudetto.
<Una gara che ha un sapore particolare - attacca coach Cioni - in quanto si tratta dell'unico derby toscano. All'andata, nell'opening day di Torino, ci fu rammarico da parte nostra perchè ce la siamo giocata stando anche avanti nel punteggio per lunghi tratti, poi pagammo a caro prezzo i doppi possessi di Lucca, una cosa che stavolta non dovrà ripetersi. Oltre a questo dalla squadra mi aspetto un passo in avanti, dobbiamo iniziare l'anno in modo diverso, fare tesoro del girone di andata nel quale sapevamo che ci dovevamo adattare al campionato. E' ora di mettere in pratica nel girone di ritorno quello che abbiamo capito del girone di andata. Per il resto è una partita che sfugge alle regole in quanto la prima dopo la sosta di fine anno, quindi l'aspettiamo con curiosità>.
Il Basket Le Mura Lucca nasce nel 1992 e centra la promozione in serie B nel 1995 e quella di B d'Eccellenza nel 2006. Già al primo anno sfiora la promozione ed il salto in A2 avviene al termine della stagione 2007-08, quando vince i play-off contro Civitavecchia. Nel 2008-09, seppur da neopromossa, Lucca vive un campionato da vertice e la promozione sfuma solo nella finale play-off persa con Cavezzo. Ma l'anno successivo, nello spareggio promozione contro Cagliari il 20 maggio 2010, ecco la massima categoria. Un anno di assestamento e subito arrivano grandi soddisfazioni con finali di Coppa e Supercoppa ed altrettante di playoff, fino al campionato 2016/2017 quando arriva la gioia più grande, ovvero lo scudetto che rappresenta il coronamento di tante stagioni ad altissimo livello. Attualmente la squadra è affidata a coach Lorenzo Serventi e viaggia a 12 punti in classifica. Tecnicamente è molto fisica come si capisce dal numero di rimbalzi offensivi che solitamente cattura ad ogni partita. Non a caso ha un gioco molto interno che dipende dall'asse delle loro tre straniere che assicurano un fatturato di punti importante: Graves, Vaughn e l'olandese Treffers. Come italiane ha Gatti, play di livello nazionale, una tiratrice come Ravelli e dalla panchina Orazzo e Reggiani, due ragazze molto importanti per la A1.
Sarà dura come sempre, ma stavolta la Scotti è chiamata a far vedere qualcosa di più e di diverso.