Use Basket | Coach Magagnoli: lavoriamo sugli errori senza fare drammi
  • NEWSSerie B Maschile

Coach Magagnoli: lavoriamo sugli errori senza fare drammi

Serie B Maschile | 13 novembre 2019
L'assistente di Marchini: "Ad Omegna abbiamo pagato il pessimo avvio, poi ci sono state molte cose positive. Non siamo felici per le tre sconfitte, ma il bilancio è positivo e quindi niente allarmismi. Già sabato con Lucca dovremo entrare in campo con più cattiveria agonistica sin dalla palla a due, cosa che finora è mancata troppo spesso"

Tre sconfitte consecutive e tre derby nelle prossime giornate. Si potrebbe dire che l’Use Computer Gross è in mezzo al primo guado stagionale, un periodo sicuramente non decisivo ma molto importante per il futuro. Dopo il ko di Omegna ed alla vigilia del primo di questi derby, quello di sabato alle 21 al Pala Sammontana con Lucca, è Michael Magagnoli, assistente di coach Alessio Marchini, a fare il punto. <Iniziamo dalla partita di Omegna – attacca il giovane tecnico – la gara si è decisa in quella prima frazione che abbiamo chiuso 27-13 ma, per dare un giudizio, è giusto anche analizzarla bene. Nel senso che, se è vero che il nostro approccio alla gara non è stato buono, è anche vero che Omegna ha segnato canestri molto difficili e quindi dobbiamo mettere in conto anche la bravura dei suoi giocatori. Poi, per i restanti tre tempini, la gara è stata equilibrata e quindi non è tutto da gettare. Di questo abbiamo parlato anche con la squadra nel fare l’analisi post-partita ed è dale cose buone che vogliamo ripartire>. Il brutto approccio, però, è un problema ricorrente. <Vero, è una cosa sulla quale dobbiamo lavorare perché è già successa. Altre volte abbiamo iniziato col freno a mano tirato e, se ad esempio sul campo di Valsesia era andata bene, lo stesso non è successo ad Omegna visto anche il valore della squadra>. L’analisi che Magagnoli fa della partita si sposta poi anche al momento della squadra. <Vero, abbiamo subito tre sconfitte ma dobbiamo anche considerare con chi abbiamo perso: Firenze è imbattuta ed abbiamo sfiorato nel finale la vittoria, Omegna è stata costruita per il salto di categoria e Palermo, se è vero che ci abbiamo messo molto del nostro, è altrettanto vero che ha giocatori di qualità e, non a caso, domenica ha battuto Alba. Insomma, non siamo contenti e non facciamo finta che niente sia successo, ma niente drammi. Ad ora il bilancio è 4 vittorie e 3 sconfitte, quindi niente allarmismi e lavoriamo sereni e convinti dei nostri mezzi. Magari entrando in campo con più cattiveria agonistica sin dalla palla a due>. Anche perché ora arrivano tre derby (Lucca sabato in casa, Piombino fuori e Cecina ancora in casa) molto delicati. <Sì, pensiamo intanto a quello con Lucca – conclude Magagnoli – una squadra che ha singoli molto forti ed è formazione da temere. Loro hanno sofferto magari all’inizio le voci che giravano ad inizio stagione sui problemi societari, ma in campo batterli sarà difficile. Ci aspetta un bell’esame e noi stiamo lavoriamo per superarlo nel miglior modo possibile>.