Use Basket | Piombino condanna nei minuti finali l'Use Computer Gross
  • NEWSSerie B Maschile

Piombino condanna nei minuti finali l'Use Computer Gross

Serie B Maschile | 24 novembre 2019
Partita punto a punto per i ragazzi di coach Marchini che, negli ultimi due giri di lancetta, sono meno freddi dei padroni di casa e lasciano i due punti sul parquet. Sabato ancora derby, stavolta in casa con Cecina

85-79

BASKET GOLFO PIOMBINO
Procacci 14, Mazzantini 14, Bianchi 5, Eliantonio 4, Sodero 30, Carpitelli ne, Pistolesi ne, Mezzacapo ne, Riva, Molteni ne, Iardella 3, Persico 15. All. Andreazza

USE COMPUTER GROSS
Gaye 17, Perin, Giarelli 15, Giannini 9, Raffaelli 16, Vann 2, Caceres 11, Antonini, Falaschi ne, Sesoldi. All. Marchini (ass. Magagnoli/Corbinelli)

Arbitri: Berger di Savigliano e De Bernardi di Torino

Parziali: 23-21, 48-40 (25-19), 64-55 (16-15), 85-79 (21-24)

Lotta fino in fondo l'Use Computer Gross, ma non riesce a piazzare nel finale la stoccata decisiva e torna da Piombino con una sconfitta per 85-79. Peccato, perchè la squadra biancorossa gioca una buona gara e, anche se in difesa non è certo una delle prove migliori come si vede dagli 85 punti subiti (ben 30 da Sodero), è vero che i biancorossi portano i livornesi punto a punto nel finale sbagliando però un paio di situazioni che, in quei frangenti, si pagano puntualmente.
L'inizio biancorosso è buono con Caceres che mette la tripla del 6-9, subito imitato da Giarelli dal campo e Raffaelli: 6-13. La gara è divertente con gli attacchi in gran spolvero tanto che al primo parziale siamo sul 23-21 con ben 14 punti di Sodero che riapre le danze anche nel secondo periodo, prima dal campo e poi dalla lunga: 28-23. Sempre lui firma poco dopo il più 9 (34-25). Con 7 punti è Sesoldi a tenere vicino i biancorossi (al 5' 36-30) e le distanze restano ridotte. La tripla di Giannini è quella del 41-35 e Mazzantini manda tutti al riposo lungo segnando il 48-40. La differenza di percentuali al tiro 'pesante' è evidente: per Piombino 8/13, per i biancorossi 3/11. Giarelli riapre le ostilità e Gaye mette la tripla del 48-45. Piombino si scuote e segna con Mazzantini il 53-45 ma ancora Gaye dalla lunga firma il 53-49. L'Use c'è anche se Sodero continua ad essere un problema: suo il canestro e libero aggiuntivo del 56-49. Giarelli commette in attacco il suo terzo fallo e Procacci ne approfitta segnando sull'azione successiva il 62-53, mentre all'utimo riposo siamo 64-55. Di Mazzantini il 65-55 e di Persico il 67-55, due canestri a cui la Computer Gross replica con Caceres dalla lunetta. Tripla di Bianchi, appoggio di Vanin e Gaye prova a riavvicinare i suoi: 70-61. L'Use non solo regge al tentativo di allungo dei livornesi, ma si riavvicina con Raffaelli fino al 72-67 (parziali 8-12) che obbliga Andreazza al timeout. Raffaelli dalla lunga segna il 72-70 e Piombino si affida a Persico (74-70) che, sull'azione successiva, commette antisportivo, il suo quinto fallo. Giarelli fa 1/2 dalla lunetta (74-71) e, dopo un errore di Iardella, tecnico alla panchina di casa dopo il quinto dello stesso Iardella. Raffaelli fa 3/3 dalla lunetta e siamo 74 pari a 2 e mezzo dalla fine. Di Procacci il 77-74, Gaye in contropiede firma il 77-76 ed Eliantonio dalla lunetta mette a segno il libero del 78-76. La palla persa di Raffelli è pesante e Mazzantini è bravo a segnare l'80-76. Mancano 40 secondi, Marchini chiama timeout ma Raffaelli in penetrazione non trova il canestro mentre Sodero cerca il fallo e, dalla lunetta, chiude i conti anche se i biancorossi lottano fino alla sirena. Finisce 85-79.
E sabato alle 21 al Pala Sammontana altro derby, stavolta con Cecina.

Le statistiche

http://netcasting.webpont.com/?ita3_a_68