• NEWSSerie B Maschile

Use Computer Gross, niente scherzi

Serie B Maschile | 21 dicembre 2018
Sabato sera al Pala Sammontana i biancorossi ricevono la Virtus Siena. Coach Bassi: "Sfida delicata, dobbiamo dare continuità ai risultati e tornare a vincere davanti al nostro pubblico. La classifica dei senesi è bugiarda"

Trovare finalmente continuità in questo campionato di alti e bassi. E’ con questo obiettivo che l’Use Computer Gross affronta il derby di sabato sera alle 21 al Pala Sammontana contro la Virtus Siena. <La partita con la Virtus è estremamente delicata ed importante per noi – attacca coach Bassi – prima di tutto perché dobbiamo riuscire a dare continuità al nostro gioco ed ai nostri risultati dopo a bella vittoria di Pavia, poi perché la vittoria in casa manca da troppo tempo e quindi ci teniamo a tornare finalmente a vincere davanti al nostro pubblico. Anche dal punto di vista della classifica sono punti molto importanti trattandosi di uno scontro diretto. Sono certo che loro arriveranno molto carichi, ben sapendo che per la corsa salvezza sono punti importanti e, per questo, dovremo farci trovare pronti difendendo per 40 minuti come sappiamo e possiamo fare>. <La Virtus Siena – prosegue- è una squadra che ama molto correre e giocare in campo aperto, ha un gruppo di giocatori collaudato il cui punto di riferimento è Olleia, anche se sarebbe riduttivo dire che tutto dipende da lui. E’ un gruppo che, secondo me, meriterebbe una classifica diversa da quella che ha, e quindi sarà importante non pensare ai punti attuali ma stare molto concentrati perché sarà difficile>.
La Virtus Siena è una squadra che, ad ogni livello, incrocia spesso l’Use sui campi da basket. Sia con la prima squadra ma, soprattutto, a livello giovanile si tratta di un club molto importante, capace da anni di stare ad alto livello nonostante i tanti problemi che il basket senese ha avuto. Proprio a questa sfida è legato oltretutto un ricordo che ancora brucia. Nella stagione 2012/13, infatti, l’Use Computer Gross di Daniele Quilici arrivò seconda in regular-season ed affrontò nei playoff la Virtus Siena allenata allora da Umberto Vezzosi. Per i biancorossi fu una cocente delusione visto che arrivò l’eliminazione a gara 3 in casa col punteggio di 78-83. Certo, le situazioni di allora e di oggi non sono assolutamente paragonabili, ma è indubbio che, al di là della classifica non bellissima per i senesi, si tratta di una gara da affrontare nel giusto modo.